Quali sono gli strumenti di finanziamento per la tua startup?

Avviare una startup è senza dubbio costoso. Lo sviluppo di un prodotto richiede – oltre a tempo ed energie – un investimento spesso non indifferente.
Esistono diversi tipi di strumenti di finanziamento a cui una nuova impresa può ricorrere per crescere.
Tali strumenti, sono suddivisibili in due macro-aree principali: finanziamenti con capitale di rischio e finanziamenti con capitale di debito.

Vediamo più nel dettaglio come funziona. Read more

Please follow and like us:

Seejay lancia la sua campagna di funding equity based.

di Alessandro Scuderi

Sono giorni importanti per la startup Seejay. Dopo aver lanciato la nuova versione –  e orientato il proprio modello di business verso il B2B – lancia la sua campagna di funding equity-based, puntando a raccogliere 150.000 € offrendo una quota del 15,79%.

Seejay è una piattaforma che consente di raccogliere, organizzare e pubblicare contenuti prodotti sui social network come video, immagini e testi, permettendo di costruire in tempo reale la narrazione di un determinato accadimento, evento o prodotto. 

Saranno quindi gli stessi utenti a creare i contenuti. I brand e publisher che utilizzano Seejay non devono fare altro che raccogliere i contenuti sul social wall personalizzabile della piattaforma.

Grazie ad un algoritmo di ricerca semantica, l’utente di Seejay potrà raccogliere, organizzare ed integrare sul proprio Social Wall tutte le notizie, i commenti e i contenuti (testo, immagini e video) prodotti sui social network a partire da una o più parole chiave già referenziati e geolocalizzati, creando una narrazione allo stesso tempo organica e partecipata.

Ma i benefici non si fermano qui: oltre a raccogliere ed ordinare i contenuti, l’utente potrà, grazie al maggior coinvolgimento e valorizzazione del suo pubblico, aumentare il traffico verso il proprio sito e in generale la propria presenza sulla rete, migliorando il proprio SEO. Sarà inoltre più facile ottenere dati e analisi sulla propria utenza, necessità cruciale non solo per i media, ma anche per le aziende che vogliono creare una campagna di marketing mirata per i propri prodotti e hanno bisogno di un profilo della proprio pubblico sulla rete quanto più accurato possibile.

La nuova versione, oltre a presentare una veste grafica più accattivante, rende più semplice ed efficace la raccolta di contenuti, grazie ad algoritmi semantici migliorati e alla possibilità di utilizzare filtri. Il processo di creazione della storia è adesso più fluido e strutturato in tre passaggi: collezione e selezione dei contenuti, personalizzazione e infine la pubblicazione del Social Wall.

Con questo aggiornamento, che permette di costruire in tempo reale uno «storytelling collettivo» Seejay si orienta verso il mercato B2B, puntando a “clienti” come brand ed editori che avranno anche la possibilità di usufruire di strumenti di analisi dell’utenza e del sentiment avanzati.

Insomma, Seejay è una realtà che punta ad aumentare la qualità dell’informazione e della comunicazione al tempo dei social network e a diventare uno strumento indispensabile per media e aziende. Le potenzialità sono enormi e non è certo una novità.

È indicativo, poi, che tra i circa 100.000 utenti si trovino di testate nazionali e brand importanti abbiano già usato la piattaforma, come ad esempio Kellogg’s, Repubblica o Il Messaggero che ha scelto Seejay per raccontare il processo di beatificazione dei papi Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II il 26 aprile scorso.

Seejay funzioni

Non è quindi un caso se, ad esempio, nel 2013 al Web Summit di Dublino, l’evento europeo più importante in tema di startup, Seejay fu inserita tra le startup selezionate; o se è stata proclamata vincitrice di Mind the Bridge 2014  con tanto di ammissione alla scuola MTB di San Francisco.

Adesso Seejay ha lanciato una campagna di funding equity based sulla piattaforma Siamo Soci. L’obiettivo è arrivare a 150.000 euro promettendo agli investitori una quota complessiva del 15.79% partendo da un investimento minimo di 10.000 euro.

Mica male per una realtà che, oltre ai riconoscimenti già citati, va a proporsi in due mercati in fortissima espansione: i servizi cloud per l’editoria e i servizi di digital marketing.

Gli investitori non mancano: hanno già fatto il loro ingresso in società due business angel che hanno portato 20.000 euro ciascuno e Club Italia Investimenti 2, che ha portato in dote 50.000 euro, oltre l’incubatore Nana Bianca. La stessa campagna di funding è partita alla grande, registrando un’investimento complessivo di 20.000 euro già nei primi giorni.

Qui potete accedere alla piattaforma di funding Siamo Soci, leggere l’Executive Summary e scoprire il Team di Seejay.

Please follow and like us:

Avere qualcosa da dire è sempre più importante che aspettare a dire qualcosa - John M Capozzi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial