24 marzo 2015 admin

Nasce il primo elenco dei social influencer siciliani

Nasce a Palermo e – con la collaborazione di YoutHub – a Catania il primo elenco dei social influencer siciliani. Ma cosa significa essere influencer?

di Alessandro Scuderi

Social influencer: in Sicilia si comincia a raccogliere i nomi di “quelli che contano” sui social network. Ma cosa significa essere influencer?

darth vader social influencer

Non si tratta di autoreferenzialità e nutrimento dell’ego, sebbene sia un segreto di Pulcinella che queste stiano alla base della nostra presenza sui social (sì, anche la tua).

Il progetto si propone infatti di tracciare una sorta di mappa di coloro i quali possono fornire, con la loro semplice presenza nelle piattaforme sociali, una cassa di risonanza notevole per chiunque voglia promuovere prodotti o idee nuove.

L’elenco – anche se sarebbe più opportuno parlare di classifica – è nato da un’idea del blogger e web strategist Tony Siino. Esso raccoglie gli utenti dall’indice Klout più alto tra politici, professionisti, giornalisti e docenti operanti nell’area di Palermo prima e adesso anche, grazie alla collaborazione di YoutHub, Catania.

Chiariamo subito una cosa: essere influencer non significa essere super attivi sui social network o nella vita reale. Possiamo condividere materiale e pensieri in continuazione, ma se nessuno ci presta ascolto, sarà tutta fatica sprecata. Per fare un esempio, sarebbe come metterci in una piazza affollata con un megafono e parlare per ore di argomenti che non interessano a nessuno, con la gente che ci passa davanti incurante, come se non ci fossimo.

Di contro, possiamo metterci nella stessa piazza, magari in un orario meno affollato, e pronunciare anche solo poche frasi, ma quelle giuste, e scatenare un dibattito; con la gente che approva, contesta e risponde. In questo caso, saremmo degli influencer.

Un influencer è colui il quale stimola, con le proprie azioni, delle risposte dalla sua rete di contatti. Per riportare la discussione sui social network, un influencer può anche postare materiale una sola volta al giorno, ma ottiene una grande risposta dai suoi contatti in termini di like, commenti, condivisioni e menzioni.

start wars social influencer

Come già accennato, esiste un modo per quantificare numericamente la nostra influenza sui social network. Klout calcola una serie di indici derivanti dalla nostra attività sui social – come ad esempio la quantità di interazioni che genera ogni nostra attività o quanto siamo selettivi nel scegliere con chi collegarci –  e ci restituisce un numero che ci dirà, su una scala da 1 a 100, quanto siamo capaci di portare all’azione i nostri contatti con i nostri contenuti.

Per questo nasce il progetto Social Influencer, per coniugare l’oggettiva capacità di un soggetto di influenzare i suoi contatti all’esame del singolo soggetto, per promuovere un’immagine più responsabile di un ruolo, quello del social influencer, che può trasformarsi in un potentissimo strumento di promozione.

La lista parte con una mappa parziale dell’ecosistema catanese, ma è in continua crescita. Se avete Klout e volete prenderne parte segnalatelo su info@socialinfluencer.it, così da essere inserito nella classifica ed accedere al gruppo di confronto su Facebook.

Qui potrete leggere le classifiche di Palermo e Catania. Voi ci siete?

Please follow and like us:
Tagged: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial