5 luglio 2016 Marco Cardile

Boost Your City! AppIdee – Il racconto

Giorno 30 giugno si è svolto “Boost Your City! AppIdee” a Vulcanìc.

Come creare valore nel territorio?

Ne abbiamo discusso con Andrea D’Urso del Comitato Cittadini Attivi di San Berillo, Eugenio Vitanza di Addiopizzo Catania e Dario Distefano di Balouo Salo.

Spesso ci si chiede come creare valore poiché si pensa a quest’ultimo esclusivamente in termini economici.
Bisogna ricordare che la creazione di valore non è subordinata al profitto, tutt’altro: il valore aggiunto nel territorio nasce dalle idee, dallo sfruttamento delle risorse locali e da una forte coesione e collaborazione tra gli attori della società.
La creazione del valore dovrebbe mirare a eliminare o, quantomeno, ad attenuare disagi ed eventuali problematiche.

Comitato Cittadini Attivi di San Berillo

Andrea D’Urso, membro del Comitato Cittadini Attivi di San Berillo, ha presentato lo storico quartiere di Catania.
Nonostante il grande potenziale economico, San Berillo si trova in uno stato di degrado a causa del famoso Sventramento del 1957, un risanamento urbanistico che ha solo provocato l’immagine danneggiata di questo quartiere.
Lo scopo del comitato è la rigenerazione di questo rione tramite progetti artistici e di ricerca culturale, sviluppando maggiore conoscenza del luogo e favorendo relazioni multidisciplinari tra i cittadini.

San Berillo

Si vuole portare avanti questo progetto tramite attività differenziate che coinvolgono tutti.
Un esempio è il teatro creato appositamente come spazio di produzione culturale all’interno del quale raccontare le proprie storie e aneddoti della vita quotidiana. Questo è reso possibile attraverso l’individuazione di risorse materiali che creano valore e la rete di partner con cui collabora il comitato.
Tra questi possiamo menzionare Impact Hub Siracusa, il Comune di Catania e l’Università degli studi di Catania.

Addiopizzo Catania

A seguire, Eugenio Vitanza ha raccontato la storia di Addiopizzo, associazione consolidata e operativa da 10 anni nel nostro territorio.
L’obiettivo perseguito è la diffusione dei valori di giustizia e di onestà: ciò è reso possibile da interventi interattivi che si svolgono presso le scuole per delineare meglio il tessuto mafioso.
Gli attori di questa propaganda non sono solo i membri dell’associazione, quali studenti e lavoratori, ma anche magistrati ed imprenditori.

Addiopizzo Catania

Eugenio, nel corso del suo intervento, ha portato all’attenzione del pubblico degli interessanti spunti di riflessione.
Si possono distinguere due categorie di imprenditori: coloro che svolgono il proprio lavoro in maniera onesta e rispettando le regole, e coloro che cercano l’aiuto della mafia, che intraprendono la strada più breve.
Chi è dunque il mafioso? Solo colui il quale chiede il pizzo o “quello della lupara”? Inoltre, potremmo considerare mafiosi coloro i quali supportano tale fenomeno e lo fomentano? La risposta potrebbe essere solo affermativa in quanto queste pedine non combattono la Mafia, ma la fanno crescere.

Sono morti per noi e abbiamo un grosso debito verso di loro; questo debito dobbiamo pagarlo giosamente continuando la loro opera, rifiutando di trarre dal sistema mafioso anche i benefici che possiamo trarne, anche gli aiuti, le raccomandazioni, i posti di lavoro, facendo il nostro dovere.

Borsellino

Balouo Salo

In conclusione, l’architetto Dario Distefano ha presentato Balouo Salo, con un emozionante excursus sulla storia del progetto e del Tanaff Bolong, una zona del Senegal attraversata dal fiume salato Casamance.
L’obiettivo di Balouo Salo è la realizzazione di un ponte-diga che possa impedire al fiume di inondare i circa 10.000 ettari di terreno circostanti e di distruggerne i raccolti. Inoltre, questo ponte consentirà il collegamento di tutti i 350 villaggi esistenti. In questo modo, gli abitanti dei villaggi potranno raggiungere l’ospedale più vicino percorrendo un tragitto di 3 Km, invece degli attuali 20.

Balouo Salo

L’idea si sta sviluppando grazie ad una collaborazione degli abitanti che partecipano attivamente nel lavoro pratico, con un entusiasmo che nasce dalla consapevolezza che si sta creando qualcosa che migliorerà la vita di molti.
Balouo Salo riesce a distinguersi da progetti simili in quanto non segue la logica del capitalismo aggressivo che tenta di imporre la propria opera, ma cerca di aiutare la popolazione locale, fornendo gli strumenti per favorire la realizzazione di nuovi progetti.

 


DSC_0718 (1)

 

Se ti sei perso l’evento Boost Your City! è disponibile il video completo dell’evento, con tutti gli interventi degli speaker.
Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività seguici sulla pagina ufficiale di Facebook e su Twitter.

Hai un’idea innovativa che vuoi far conoscere al pubblico? Scrivi a youthhubcatania@gmail.com, allegando all’email una presentazione in PowerPoint o in PDF del tuo progetto, così avrai la possibilità di farla conoscere alla community al prossimo AppIdee per ricevere feedback e suggerimenti.

 

Di Claudia Coppola e Antonella Falsaperla.

Please follow and like us:
Tagged: , , , , , , , , , , , , , , , ,
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial